BRABHAM FORD BT24 - 3
La Replica ?   prima parte  
 
silviohome
 
 
 
 
   
 
   
 
 
 
 
 
 
    Nel AvD Oldtimer-Grand-Prix 2008 sul Nürburgring, il BT24 Replica e stato guidato da Mark Linstone GB    
 
    Recentemente John B. Dimmer ha venduto il suo Brabham Repco BT24, come replica a Ron Maydon in Ingiltera. Sono a conoscenza che un tribunale americano ha riconosciuto il nostro Brabham Cosworth BT24-3 come vettura originale. Ron Maydon e il promotore della “The Masters Racing Series” corse per vetture d’epoca in tutta l’Europa.    
         
buttoneverde   palmares
 
  Tutti risultati di Silvio Moser.
 
buttonegialo   pilota
 
  Da una seria d’articoli nel "Eco dello Sport" durante il 1974, in dialetto ticinese.
 
silviostart  
  il libro "SILVIO MOSER pilota indipendente" e altro sul Onlineshop .
 
     
   
     
 
  Nell'estate 1999 sono stato contattato dagli proprietari della Brabham BT6 - 17 a quel tempo, la Formula Junior del 1993, con la quale Moser ha vinto la Temporada in Argentina all'inizio 1964, per delle foto e per avere dei dati su questa vettura.
Alla notizia che la Brabham BT24 - 3 è sempre in nostro possesso si sono mostrati molto sorpresi. Mi hanno informato che una Brabham BT24 - 3 partecipa alle corse storiche negli Stati Uniti e che sarebbe appena stato offerta in vendita nella Rivista "Classic & Sports Car" del giugno 1999.
Naturalmente ho cercato subito di avere delle notizie più precise e la ricerca mi ha portato, nel 2000 al nuovo proprietario, il Signor John B. Dimmer, con quale mi sono messo in contatto
 
   
     
   
     
  Queste sono le informazioni che ho ricevuto:
 
  01.09.1988   Questa vettura é stata acquistata dalla Ditta "Motor Classic Corp" di Nick Soprano a White Plains alla periferia di New York. Il venditore, il Signor Pierre de Siebenthal (ex pilota svizzero d'endurance), avrebbe acquistato la vettura dagli eredi di Silvio Moser nel 1975.  
 
  12.12.1989   Passaggio dell'auto nelle mani del Signor Ernest A. Topran di Bethany CT  
 
  22.06.1999   Con l'aiuto della "Motor Classic Corp" la vettura passa nelle mani del Signor John B. Dimmer di Tacoma WA  
La prima immagine trovata di questa vettura
  Ho potuto costatare che la vettura veniva considerata autentica, pur con alcune perplessità, per la sua "cosiddetta" documentazione completa.
E' chiara la vicenda fino a Silvio Moser e successivamente questa documentazione si basa principalmente su una dichiarazione scritta del Signor de Siebenthal con la data del 23.03.1989, in lingua francese.
Questo documento pone diversi interrogativi, e non capisco come un acquirente, almeno all'inizio, non abbia potuto porseli.
 
1.   questo documento non é un atto d'acquisto
2.   questo documento non chiarisce il nome di chi ha venduto la vettura a Pierre de Siebenthal
3.   questo documento risulta datato il 21.03.1989, sette mesi dopo che la vettura è divenuta proprietà della ditta del Signor Nick Soprano.
  L'acquirente, come minimo, avrebbe potuto rintracciare la vedova, la Signora Moser, per una conferma della vendita e la Signora Moser sarebbe potuta facilmente essere rintracciata, dal momento che ha sempre continuato ad abitare, (come abita tuttora), nella stessa casa e il suo cognome e nome risultano da sempre nella rubrica telefonica di Lugano.  
cliccare l'immagine
     
   
     
  Brabham BT24 - 3
  risultati dell'originale
     
 

Io suppongo che questa vettura sia nata a causa dei problemi del nuovo Motore Repco 860 durante il GP Sudafrica del 01.01.68, ed, essendo già state vendute le due prime vetture, se ne voleva produrre un'altra per garantire la partecipazione ai Gran Premi a Jochen Rindt. (Fonte principale: il libro Tauranac Story di M. Lawrence)
Qualche autore afferma che la vettura sia già stata costruita nel 1967. Affermano che Denis Jenkinson affermerebbe, che una terza vettura appare per la prima volta al GP Italia 1967, però dice anche che tutti i tempi registrati di Jack Brabham sono con il BT24 - 1 e quelli di Hulme con il BT24 - 2. Trovato il “MOTORSPORT” dell’Ottobre 1967 in pagine 894, nell’articolo sul GP Italia firmato D.S.J. il seguente testo: As usual Brabham had BT24-1 and Hulme had BT24-2, while there was a new chassis, BT24-3, as a spare, their Repco V8 engines carrying a justifiable reputation for remarkable reliability. Confermando con quello gli altri fonti che parlano della presenza per la prima volta di un telaio di ricambio. Non sono stato in grado di trovare una fotografia dove si vedano le tre vetture o il telaio.
Anche Phill Kerr, che con Denis Hulme lasciava alla fine del 1967 la Brabham, non sapeva dire niente di una terza vettura: Unfortunately I can't help you personally because I was only involved with the Brabham team up to and including 1967 with the first two BT24's after which both Denny Hulme and myself left the Brabham team to join McLaren Racing.
Tuttavia la consegna ai nuovi proprietari (Basil van Rooyen ZA e Sam Tingle ZW) delle due BT24 - (1 e 2) avvenne soltanto dopo il GP Sudafrica 1968 ed è più plausibile con l'assenza di una terza vettura.
In un articolo di John Blunsden, nel POWERSLIDE (Rivista svizzero tedesca) del giugno 1968 la Brabham BT24 - 3 è nominata per la prima volta. Sfortunatamente il signor Blunsden non si ricorda, visto il tempo trascorso, se l'articolo sia stato pubblicato in altra lingua. In quest'articolo del GP di Spagna la BT24 è descritta come vettura nuova, con la differenza delle due precedenti nell'uso del tipo di cambio, Hewland FG400 al posto dell'usuale DG300. In seguito la vettura partecipa con il Motore Repco 740 alle seguenti corse:

 
 
12.05.1968
 
  GP di Spagna con Jochen Rindt: ritiro per rottura motore  
 
26.05.1968
 
 

:GP di Monaco con Jochen Rindt: ritiro per uscita alla curva del Mirabeaux. (Moser ed io abbiamo assistito, guardando la corsa dalla vecchia stazione ed avvisato Jack Brabham che si era appena fermato al giro prima)

 
 
23.06.1968
 
  GP d'Olanda con Dan Gurney: ritiro per uscita sulla pista bagnata  
 
04.08.1968
 
  GP di Germania con Kurt Ahrens, 12th classificato; è il miglior risultato di questa vettura con il motore Repco.  
 
cliccare
 
  Alle fine del 1968, il telaio è stato acquistato da Frank Williams ed è stato modificato da John Muller, con consigli di Robin Herd, per poter equipaggiare l'auto con un motore Ford Cosworth DFW (fonte: Frank Williams / Robin Herd).

Il Team Williams partecipa con Piers Courage, assistito da John Muller con l'aiuto di Dewar Thomas, al Tasmania Cup 1969 con i seguenti risultati:
 
 
04.01.1969
 
  GP di New Zealand a Pukehohe: 3th classificato  
 
11.01.1969
 
  GP di Levin a Levin: 2th classificato  
 
18.01.1969
 
  Lady Wigram Trophy a Wigram: 4th classificato  
 
25.01.1969
 
  Terentoga International a Terentoga: 1th rango  
 
02.02.1969
 
  GP d'Australia a Lakeside: ritiro per incidente  
 
09.02.1969
 
  Warwick Farm a Warwick Farm: ritiro per incidente  
 
16.02.1969
 
  Sandown Park Cup a Sandown Park: ritiro per rottura della trasmissione  
     
  Piers Courage conclude al 3th rango assoluto  
 
14.05.1969
 
 

:Il Silvio Moser Racing Team SA (essendo io l'amministratore) ritira la vettura ulteriormente modificata, a causa del regolamento 1969, con il motore Ford Cosworth DFV 802, da Frank Williams a Slough GB e partecipa con Silvio Moser alle seguenti corse:

 
 
18.05.1969
 
  GP di Monaco: ritiro causa rottura giunto trasmissione  
 
21.06.1969
 
  GP d'Olanda: ritiro causa motore (perdita di potenza)  
 
06.07.1969
 
  GP di Francia: 7th classificato  
 
16.08.1969
 
  Gold Cup all'Oulton Park: 10th rango  
 
24.08.1969
 
  St.Ursanne - Les Rangiers corsa in salita Campionato Svizzera: 1 rango  
 
31.08.1969
 
  Ollone - Villars: corsa in salita Campionato Europeo: 2th assoluto, primo rango monoposto  
 
07.09.1969
 
  GP d'Italia: ritiro causa problemi d'alimentazione  
 
20.09.1969
 
  GP di Canada: ritiro causa incidente  
 
05.10.1969
 
  GP USA: 6th classificato  
 
19.10.1969
 
  GP del Mexico: 11th classificato (unica corsa nella quale Moser ha partecipato con Motore diverso dal nostro DFV 802, il DFV 806 della McLaren)  
     
   
     
  A me sembra ancora più grave che l "Historic Vehicle Identity Form" della FIA, parlando della vettura presente negli USA, non fa riferimento al fatto che è stata modificata per poter usare il motore Ford Cosworth (DFW e DFV) al posto del motore Repco 740, e conseguentemente l'ulteriore modifica sarebbe stata necessaria per poterla riportare allo stato iniziale.  
  Vedendo i risultati della vettura, anche qui, il nominato documento, non parla di risultati con il motore Cosworth; mi meraviglio che a nessuno sorgano dei dubbi sul fatto che la vettura sia effettivamente allo stato originale. Questa vettura non ha nulla a che vedere con il risultato del 1967, risultando il suo primo impegno nel 1968, e nelle quattro corse con il motore Repco; unico risultato è un dodicesimo posto al Nürburgring.
I migliori risultati sono stati ottenuti con il motore Ford Cosworth DFW e DFV, perché in quel tempo si trovavano dei motori Cosworth facilmente; unica ragione per una modifica del genere, é il fatto che per la BT24 con motore Repco esiste documentazione, non invece per la BT24 con il motore Ford Cosworth.
 
 
Vi invitiamo calorosamente a darci una mano!
       
  Beat Schenker
via Vignola 14
CH 6900 Lugano
Svizzera (Switzerland)
 

E - MAIL

info@silviomoser.ch